Test Caldaia prima dell’inverno

Inizia il freddo, problema caldaia!
Accensione2

Quando tutti accendono le caldaie per i centri assistenza è il “delirio”!

Il mese di Ottobre e quello di Novembre sono quelli critici!

La sig.ra Maria chiama perchè la caldaia non parte ed è urgente!

Assieme alla sig.ra Maria c’è il sig. Mario, Antonio, Camilla, Cinzia, ecc… tutti al freddo e con priorità massima!

50 chiamate in un giorno per ogni tecnico dell’assistenza: dovrebbero essere ovunque nello stesso momento…

magari trovano traffico perchè piove e questo aumenta lo stress…

qualcuno rimarrà insoddisfatto… e al freddo…

Panico globale assicurato! 🙁

Allora vorremmo dare alcuni Consigli per limitare i… danni.
Prima del “vero” freddo, fate una prova di riscaldamento.

1) Controllate le batterie del termostato e delle termostatiche se sono motorizzate wireless.Accensione1

2) Controllate che non manchi l’acqua nell’impianto (verificate la pressione del manometro in fronte o sotto alla caldaia), se è poca aggiungetela, ma non superate 1-1,2 Bar.

Quando l’acqua si riscalda la pressione aumenta leggermente.

Se a caldaia e riscaldamento freddo va oltre i 2 bar andate ad un radiatore e con la valvolina cercate di togliere un paio di bicchieri di acqua, controllate la pressione e verificate che sia almeno a 1,5 e non oltre.

Se l’espansore all’interno della caldaia è rovinato potrebbe andare in sovrappressione a caldo e andrà sotto pressione a freddo.

Chiamare adesso il centro assistenza (in settembre e entro la prima metà di ottobre) vi assicura un intervento rapido e poco dispendioso rispetto ad un intervento d’urgenza.

Anche la qualità dell’intervento sarà ovviamente migliore.

3) Smuovete tutte le termostatiche: in estate si dovrebbero tenere tutte aperte al massimo, chiudetele tutte e riapritele più volte, poi regolatele ad un valore medio.
Generalmente, se non ci sono i gradi stampati sopra, un valore buono da 1 a 5 è 3, circa a metà.

4) Accendete il riscaldamento portando il termostato a 30°C o al massimo in modo da costringere la caldaia a partire.
Se ci saranno dei problemi adesso è il momento di chiamare l’assistenza, se lo fate nel periodo più freddo potreste … battere i denti (e il dentisti sono come gli “idraulici”: non si trovano mai! :p).

5) Una volta che i radiatori saranno caldi andate ad ogni termostatica: apritela e chiudetela varie volte.

6) Infine controllate che l’acqua calda arrivi bene ai vostri rubinetti.schema caldaia KT
Se non arriva bene ricordatevi di Kalko Tronic, può evitarvi brutte sorprese…

Spesso è colpa del calcare, che tanto bene fa alle nostre ossa e al ns. organismo ma molto poco ai vs. impianti.

Kalko Tronic evita che si formi senza sprecare Acqua e Sale per funzionare.

Si installa senza scarichi ed è molto versatile.

Nella galleria fotografica molte immagini di impianti fatti e un video che fa vedere un montaggio.

Buon… caldo 🙂